Domani 14 maggio sarà una giornata di preghiera e di digiuno in comunione con tutti i credenti nell’Unico Dio, per invocare da Lui la liberazione dalla pandemia. Preghiera: non magia! Cioè invocazione al Signore perché ciascuno possa fare la sua parte per essere, con il Signore, liberatore: gli scienziati, i ricercatori, i medici. Ma anche ciascuno di noi cercando di essere attenti alle norme sanitarie contro il contagio. Le parole di Ignazio di Loyola spiegano bene il senso della preghiera: “prega come se tutto dipendesse da Dio, lavora come se tutto dipendesse da te”.

Digiuno: non un banale “fioretto”! Cioè partecipazione con tutto quello che siamo all’azione della preghiera. Digiuno per dire che Dio è il Primo e l’Unico. Digiuno per dire che prima delle mie necessità ci sono le necessità di tutti.
Salta un pasto e devolvi il corrispettivo economico per chi fa più difficoltà!

Preghiera e digiuno insieme a tutti i credenti perché Dio è Padre di tutta l’umanità.

Scegli un quarto d’ora di questa giornata da dedicare alla preghiera e all’Adorazione di Dio da casa tua. Ti proponiamo un piccolo schema per orientare la tua preghiera.
Alle 12,00 in diretta fb sulla pagina della Caritas idruntina trasmetteremo pochi minuti di preghiera interreligiosa: un cristiano e un musulmano insieme. Ognuno invocherà con una preghiera, della propria tradizione, Dio che è Creatore e Padre di tutti.

La preghiera si svolgerà presso un centro della nostra Caritas diocesana per dire che i luoghi della carità sono luoghi di incontro e di dialogo. La Caritas non distribuisce solo alimenti, ma diventa il “segno” di una Chiesa che uscendo da se stessa si fa compagna di strada dell’umanità.

La vocazione al dialogo e alla fraternità universale è scritta nella storia e nella geografia della nostra Chiesa di Otranto; è scritta sul mosaico della nostra Cattedrale; ce la consegnano i nostri Santi Martiri. La loro testimonianza ci dice la fede incrollabile in Gesù nostro unico Signore, ma anche la fede in un’umanità che mai più deve usare il nome di Dio per farsi la guerra.

Trovate di seguito lo schema della preghiera personale. A tutti e a ciascuno auguriamo che questa giornata sia una grande lode a Colui che è Misericordioso e Grande e che orienta il cammino dell’umanità sui sentieri dell’unità e della riconciliazione e vuole il bene e la salvezza di tutti.

Leggi il SUSSIDIO PER LA PREGHIERA DEL 14 MAGGIO 2020

Sostieni la Caritas Idruntina

Versamento su
Conto Corrente Postale n. 10974731
intestato a Caritas Idruntina P.zza Basilica, 1 - 73028 Otranto (LE)

Bonifico Bancario su
IBAN IT39Y0306909606100000134257
conto intestato a Caritas Idruntina presso Banca INTESA SANPAOLO

PayPal o Carta di Credito